Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

2018 DivisaUfficiale

TESSERAMENTI 2018

È aperta la campagna tesseramenti con la S.S. Lazio Atletica Leggera 2018!

Nuovo o Rinnovo  € 90.00
   
 Pagamento:  Bonifico: IBAN IT28F0311139242000000092571 
 Causale:  Tesseramento 2018 Nome Cognome
 Beneficiario  S.S. Lazio Atletica Leggera
  • 1° TESSERAMENTO
  • Riservato ai nuovi tesserati ed a chi nel 2017 non era tesserato con altre società
  • € 90
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • Tasse FIDAL incluse
  • ISCRIVITI
  • RINNOVO ANNUALE
  • Riservato a chi nel 2017 era già tesserato con la S.S. Lazio Atletica Leggera
  • € 90
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • Tasse FIDAL incluse
  • ISCRIVITI
  • TRASFERIMENTI
  • Riservato a chi nel corso del 2017 era già tesserato con altre società
  • € 90 *
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • * oltre la tassa FIDAL di trasferimento
  • ISCRIVITI

Data: Domenica 15 ottobre 2017

Luogo: Torino. Reggia di Venaria Reale

Distanza: 10K - 21K - 30K

Percorso: Sterrato

Gara particolarmente impegnativa su un percorso molto tecnico all'interno del parco della Reggia di Venaria Reale. Nell'arco dei primi 7km l'ascensione era di oltre 70metri con uno strappo molto ripido su terreno naturale e quindi molto sconnesso (presenza di radici e sassi) intorno al km 2. Arrivo molto spettacolare nel "gran parterre" davanti alla Reggia.

L'organizzazione ci ha recapitato i pacchi gara direttamente in hotel, quindi siamo stati molto facilitati avendo trovato tutto già al nostro arrivo. Per arrivare a Venaria occorre un taxi, la Domenica mattina non ci sono mezzi pubblici collegati direttamente al centro a quell'ora, la zona si trova nella periferia nord-ovest di Torino, a circa 10km dal centro storico, 3km dopo l'Allianz Stadium.

Facile da trovare l'area preposta a deposito borse, logisticamente ben organizzata. Non sufficienti i bagni chimici a disposizione, moltissimi atleti sono dovuti ricorrere ad aree... "naturali". Dopo un iniziale e naturale orientamento le aree partenza sono state individuate abbastanza velocemente. Le due distanze top condividevano la partenza, la 30 si distingueva per un doppio passaggio nella zona più immersa nel verde.

Una Corsa da Re 1Via dato in leggero ritardo, circa 5 minuti, vista l'elevata mole di atleti alla partenza. Primo km in uscita dalla Reggia con l'unico tratto asfaltato del percorso verso l'entrata del grande parco, la "Regia Mandria". Al secondo km il tratto in forte salita su terreno scosceso e sconnesso che porta alle vecchie stalle, superate le quali intorno al km 3 inizia l'anello nella parte più selvaggia nel pieno verde del parco. Salita che sembra non finire mai e lunghissimo rettilineo per circa 3km parecchio scoperto sotto al sole. A metà dell'8° km finalmente il percorso spiana per girare intorno al grande lago e cominciare il ritorno sempre su sterrato e stavolta in discesa sotto agli alberi. Ottimi i rifornimenti sul percorso, molti i tavolini, anche se i ragazzi facevano non poca difficoltà a riempire i bicchieri in tempo, però ricchissima disponibilità di integratori e di acqua ogni 5K. Al 12°K la 30 girava a sinistra per il secondo giro, mentre la 21 andava dritta e poi a destra per affrontare, con pochissimi alberi a schermare gli atleti dal sole, il rettilineo di circa 2.5K accanto all'ippodromo. Curva di circa 400 metri e ritorno sul lato opposto dell'ippodromo per un altro lungo rettilineo di oltre 3km che faceva riavvicinare i concorrenti al finale di gara. Ultimo tratto abbastanza all'ombra nel parco e ritorno nell'area botanica dove sono stati disegnati gli ultimi 2km, completamente sotto al sole, con arrivo spettacolare sotto i gonfiabili al centro del "gran parterre" dove anche la cornice di pubblico non era affatto male. Medaglia di rito e ristoro post-gara ottimale con recupero borse veloce.

In sostanza la gara è stata sicuramente molto difficile sia per il gran caldo patito oltre che per il fondo e le salite. L'area davanti alla Reggia è davvero stupenda e "la mandria" è un luogo ormai aperto al pubblico da circa dieci anni e molto suggestivo come tutte le aree naturali del nostro Bel Paese. 

 

You have no rights to post comments