Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

2018 DivisaUfficiale

TESSERAMENTI 2018

È aperta la campagna tesseramenti con la S.S. Lazio Atletica Leggera 2018!

Nuovo o Rinnovo  € 90.00
   
 Pagamento:  Bonifico: IBAN IT28F0311139242000000092571 
 Causale:  Tesseramento 2018 Nome Cognome
 Beneficiario  S.S. Lazio Atletica Leggera
  • 1° TESSERAMENTO
  • Riservato ai nuovi tesserati ed a chi nel 2017 non era tesserato con altre società
  • € 90
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • Tasse FIDAL incluse
  • ISCRIVITI
  • RINNOVO ANNUALE
  • Riservato a chi nel 2017 era già tesserato con la S.S. Lazio Atletica Leggera
  • € 90
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • Tasse FIDAL incluse
  • ISCRIVITI
  • TRASFERIMENTI
  • Riservato a chi nel corso del 2017 era già tesserato con altre società
  • € 90 *
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • * oltre la tassa FIDAL di trasferimento
  • ISCRIVITI
Giovedì sera, 8 giugno, torna il tradizionale appuntamento con la Diamond League di atletica leggera, con la tappa romana del circuito.
 
Tanti gli atleti internazionali in campo che dal tramonto illumineranno con le loro incredibili prestazioni l'anello dello Stadio Olimpico di Roma.
 
Ma un occhio andrà anche alle gare giovanili che faranno da antipasto pomeridiano all'atletica dei grandi. E tra le diverse discipline in programma, nella staffetta 4x100, scenderà in campo una rappresentativa biancoceleste composta da 4 ragazzi "speciali" che gareggeranno coi loro coetanei. 
Già da qualche mese la nostra scuola ha avviato un canale dedicato a questi ragazzi e le testimonianze d'affetto dei genitori ci stanno regalando già emozioni e soddisfazioni al di là di ogni aspettativa. E sarà il coach Biagio Tocci ad accompagnare questa magnifica rappresentativa che vedete per tre quarti in foto. Saranno infatti Alessandro Cianfriglia, Valerio Puoi, Alessio Iossa e Giulio Belelli ad indossare il prestigioso pettorale del Golden Gala 2017. E comunque andrà... è già il nostro più bel successo! #DAJERAGAZZI! 
Mattinata splendida sotto le insegne biancocelesti allo Stadio della Farnesina con la partecipazione di 300 alunni provenienti dall'Istituto Comprensivo Pio La Torre che hanno cosi preso parte da protagonisti alla prima giornata dedicata alle scuole e denominata "Benvenuti all'Atletica Leggera".
 
"È stata una iniziativa unica e speciale nel suo genere" - ha commentato il Presidente Gianluca Pollini - "Unica perché purtroppo da troppi anni le scuole soffrono l'assenza di adeguate strutture sportive e le stesse società sportive, come la nostra, non hanno il giusto aiuto istituzionale per poter coadiuvare le scuole nell'importante promozione della pratica sportiva, sopratutto come mezzo sociale per allontanare i giovani dalle cattive abitudini e dalle cattive compagnie, oltre che per offrirgli un momento di educazione anche alimentare oltre che sportiva". 
 
La giornata, senza ricevere alcun aiuto commerciale o isituzionale, è stata organizzata dalla sezione di Atletica Leggera della S.S. Lazio, coordinata dai tecnici Antonio Di Pompeo e Fabrizio Cappabianca, con il supporto di Angelo Taggi e con la collaborazione di oltre una dozzina di atleti e dirigenti della società che hanno supportato la macchina organizzativa per il corretto svolgimento della mattinata di gare. I giovani atleti si sono cimentati su tre prove a punteggio, ricalcando le tre discipline principali dell'atletica: corsa, salti e lanci. Gli alunni, tutti appartenenti alle classi elementari di terza, quarta e quinta, hanno cosi provato la corsa piana sui 60 metri, il salto in lungo ed il getto del peso con palla medica. 
 
Presenti nella prima parte di mattinata anche il Presidente generale della S.S. Lazio, Antonio Buccioni e la grandissima atleta azzurra Paola Pigni che ormai da diverso tempo collabora con la nostra Lazio Atletica. 
La Vice Preside, sig.ra Caputo, ha espresso in modo entusiasta i suoi ringraziamenti al Presidente Pollini, sottolineando le grandissime difficoltà e l'assoluta carenza di mezzi, soprattutto economici, in cui versano le nostre scuole ed augurandosi che i suoi ragazzi possano intraprendere questa attività di avviamento alla atletica leggera attraverso la scuola della S.S. Lazio allo Stadio della Farnesina. A tutti gli alunni è stato infatti consegnato un voucher che gli consentirà di essere seguiti gratuitamente dai nostri tecnici e provare davvero a fare atletica leggera con un occhio alla stagione agonistica 2017/18 del prossimo settembre.
 
Un plauso speciale va, oltre che agli stessi ragazzi, ai genitori ed al personale docente dell'istituto perché tutti i ragazzi sono stati educatissimi ed hanno seguito in modo impeccabile le istruzioni non solo tecniche ma anche quelle civiche per il giusto uso del campo di gara.

Quale miglior modo di correre e farlo insieme agli amici, magari con i propri familiari al seguito. Passando qualche giorno o una settimana tutti insieme, uniti dalle nostre due passioni, la LAZIO e la CORSA. E vivere una esperienza sportiva e turistica da portare con sé per tutta la vita. Ricordi indelebili ed amicizie ancora più forti.

Con questo spirito lo scorso anno abbiamo battezzato questo percorso, iniziando dalla gara che più di tutte poteva rappresentare il massimo dell'esperienza di sport e viaggio. la New York City Marathon. Ed i nostri partecipanti, tornati arricchiti da questa fantastica esperienza, erano già pronti al rientro a pensare ad un'altra trasferta insieme.

Ecco allora concretizzarsi quell'idea che abbiamo manifestato inizialmente. Provare a costruire un calendario di lungo termine che possa essere un punto di riferimento per i nostri atleti. Così che invece di andare ad una maratona da soli... ci si organizzi per farla con tutto il gruppo, con gli amici di sempre, tutti insieme con l'AQUILA SUL PETTO.

Questo è l'elenco provvisorio, suscettibile sicuramente di variazioni, di inserimenti, di modifiche e vuole semplicemente essere un punto di riferimento per tutti i nostri tesserati. Per contenere il più possibile le spese, cercheremo di focalizzarci su un evento singolo durante l'anno se si va oltreoceano e su un paio di eventi se si sta in Europa. Durante il corso dell'anno proveremo ad individuare anche altre mete da abbinare ascoltando i vostri suggerimenti, lanceremo dei sondaggi ed al raggiungimento del numero minimo organizzeremo l'evento di gruppo. Restate sintonizzati e... occhio al passaporto!!!

ANNO

DATA

GARA

DISTANZA

2017

     
 

4 GIUGNO

CORTINA DOBBIACO*

30KM

 

5 NOVEMBRE

TCS NEW YORK CITY MARATHON*

MARATONA

2018

     
 

16 APRILE

BOSTON MARATHON

MARATONA

2019

     
 

18 GENNAIO

DUBAI MARATHON**

MARATONA

 

21 APRILE

LONDON MARATHON**

MARATONA

 

29 SETTEMBRE

BERLIN MARATHON**

MARATONA

2020

     
 

29 FEBBRAIO

TOKYO MARATHON

MARATONA

 

11 OTTOBRE

CHICAGO MARATHON

MARATONA

* La New York City Marathon e la CortinaDobbiaco saranno organizzate TUTTI gli anni come trasferta di gruppo

**In considerazione dell'altissimo numero di richieste per la London Marathon, la partecipazione potrebbe essere suscettibile di abbinamento obbligato a quella di Berlino o Dubai o di altre gare da individuare.

Nota - La partecipazione ad eventi organizzati dalla S.S. Lazio Atletica Leggera consentirà di ottenere punteggi bonus ai fini della classifica del Trofeo Sociale

ny2016a

RAGAZZI GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ieri sera finalmente ho capito cosa significa far parte di una squadra, sentirsi parte integrante di un gruppo dove tutti vengono chiamati a collaborare e a partecipare. Dove il lavoro di ogni singola persona viene valorizzato e gratificato perché considerato fondamentale per il raggiungimento del bene del Gruppo.

Da simpatizzante romanista mi sono sentita orgogliosa di ricevere la felpa della SSLazio Atletica Leggera cosa che non avrei mai pensato che potesse accadere (sembrerà stupida questa affermazione) ma sono felice di poter correre con questi colori.

Nella mia decisione di qualche mese fa di voler cambiare società c’era la necessità di poter sentire un sentimento di appartenenza di essere orgogliosa di correre per una società dove ogni elemento del gruppo è un tassello fondamentale per la sua esistenza. Dove la tua presenza non è solo una quota associativa. Dove i tuoi 5, 10, 15 km … sono sempre importanti.

Quando a novembre sono andata a NY per la maratona, con alcuni componenti della società SS Lazio e li sentivo parlare di appartenenza di maglia, non capivo a cosa si riferissero e soprattutto non pensavo che questo sentimento potesse essere condivisibile da una non laziale. Ed invece mi sono dovuta ricredere, la passione che ho sentito ieri, l’unione che vi lega dietro questa maglia va oltre. Non so neanche come descriverlo, ma è così, va oltre.

Ieri sera tutti eravate orgogliosi non solo dei vostri risultati, di avere degli atleti che hanno raggiunto obiettivi importanti, ma eravate soprattutto orgogliosi di averlo fatto con questa maglia.

Grazie, grazie al fantastico gruppo di NY che mi ha accettato e mi ha fatto “laziale” prima ancora che lo “diventassi”.

Grazie!!!! Grazie per avermi dato un motivo in più per andare a correre, grazie anche per avermi fatto sentire una schiappa con la speranza che c’è sempre tempo per migliorare e persone competenti a cui rivolgermi per poterlo fare.

Grazie.

Pronta e arruolata per collaborare e correre con VOI!!!!!!!!!!!!!!!!

Elisabetta

Nemmeno il gelo di questi giorni ha fermato i nostri splendidi atleti dal festeggiare, anche se con qualche ora di anticipo, il 117° compleanno della nostra amatissima S.S. Lazio.

Come sempre, parto diabolico del quartetto Calicchia-Carrara-Taggi-Vasapollo (in rigorosissimo ordine alfabetico), che negli ultimi mesi hanno cominciato a mettere le basi per quella che... chissà... in futuro... potrebbe diventare "La corsa dei 9 fondatori". Permessi prima non arrivati, poi forse arrivati, poi niente si sta a casa, poi infine va bene... ma con l'amministrazione capitolina in fondo non c'era nulla da aspettarsi di diverso. Poi, viste le temperature, si è preferito piegare su una più mite corsetta di gruppo... in fondo, si festeggia meglio così. Anche perché al telefono di Fabrizio, in corrispondenza del calo di temperature, aumentavano le chiamate in arrivo di chi non sarebbe uscito da sotto il piumone (eh, coraggiosi!!!). 

All'arrivo a Piazza della Libertà, alle 8.15, sotto la torretta, c'erano già una mezza dozzina di aquilotti. A quel punto inviamo un sms al Carrara che risponde "sto qui, sono andato a scaldarmi non vedendo nessuno... guarda ho lasciato la macchina là davanti". Dopo 20 minuti Carrara si presentava per niente sudato e con l'impronta del cuscino nettamente stampata sulla guancia sinistra (e più tardi scoprivamo che il gps della sua auto diceva che l'ultima volta che era stata in moto era la sera prima alle 23...). Da oggi viene ribattezzato "er bucia". 

Arriva anche il Capitano, che subito esclama: "Ahò, come al solito mica m'avete fatto sapere chi veniva che gli portavo lo zaino, io comunque una decina di pezzi li ho portati...", e mentre finisce la frase qualcuno fa "Ma quello mica sarà il presidente...". Ebbene si! Con passo balzellato, da Ponte Regina Margherita si avvicinava Gianluca Pollini con una mise d'altri tempi: pantalone marca "Arena" Olimpiadi di Montreal 1976, felpone SS Lazio Atletica, giacca a vento, scarpe a 4 bande diagonali con la scritta "adigdags" e bocca aperta a suggellare il motus atleticus con cui arrivava in piazza. Le sue prime parole sono state: "Andiamo a prendere il caffè? E mi raccomando, il passo della corsa lo detto io eh!".

Intanto continuano ad arrivare altri atleti e con loro una ragazza che abita a poca distanza, lazialissima che dice "io corro ogni tanto ma ho letto di questa iniziativa e vorrei aggregarmi!". E' stata  tesserata in giornata! 

Presente anche l'amico fotografo Gianfranco Bartolini, che ha come unico difetto quello di essere peperonico. Alla domanda "come si svolge la corsa?", il sottoscritto risponde a Bartolini: "La nostra tradizione è di scegliere un amico romanista, dargli una maglia della Roma, farlo correre con 100 metri di vantaggio. A quel punto suona il corno e si dichiara aperta la battuta di caccia...". Va detto che l'idea ha ottenuto diversi riscontri positivi...

Alle 9.20 ci si cambia e tempo 7 minuti si parte senza aspettare le promesse 9.30. Infatti qualcuno ci ha raggiunto strada facendo... Uno su tutti Emanuele Conti, che in realtà per come era vestito pareva più una tartaruga ninja (cit.) che altro, armato comunque e come al solito della sua inseparabile GoPro con la quale ha realizzato il video che vedete in home page. Bravo Ema!

Durante i primi km, immancabili i cori e sopratutto gli allunghi di qualcuno che lasciavano i più lenti a boccheggiare nelle retrovie. Pietro Pesci e Marco Giovannucci saranno puniti il prossimo anno con la legatura stretta stretta degli attributi con uno spago grezzo che verrà poi attaccato alla tuta di Bentivoglio. 

Su Via del Corso la prima "ola" quando davanti alla chiesa di San Carlo al Corso c'era una modella vestita da sposa (più sbracciata di noi) che ha incredibilmente rallentato il ritmo gara dei maschi del gruppo facendolo scendere drasticamente a 11 al km... Qualcuno ha proposto di ripassare subito sul posto.

Tappa al Pantheon con foto di rito (si affacciavano anche dai palazzi per guardarci) e poi via verso Piazza Navona. Poi dopo aver circumnavigato il vecchio Stadio di Domiziano il gruppo usciva su Campo de' Fiori dove venivamo accolti da qualche "fruttarolo" dalle chiare origini NON romane che provava a correre qualche metro con noi. Carrara ne approfittava per fare integrazione e rubava una banana.

Uscita su Torre Argentina e poi Piazza Venezia dove al Milite Ignoto abbiamo fatto un altro stop per la foto onorando anche i tanti atleti biancocelesti venuti a mancare durante il primo conflitto mondiale, come ci hanno sapientemente riportato gli splendidi amici di LazioWiki nella loro opera pubblicata lo scorso anno.

Si riparte verso Via del Corso ma girando per Fontana de' Trevi (con grande rammarico di chi voleva tirare dritto per tornare alla chiesa di prima...), il passaggio a Via delle Vergini ha dato sfogo alla più bassa fantasia della rappresentanza maschile del gruppo, roba che manco ai tempi della caserma si sentiva... nemmeno ai tabarin... (sigh... velo pietoso).

Penultimo pit-stop, anzi photo-stop alla fontana e poi su Via dei Due Macelli per arrivare all'ultima fermata del giro, sulla scalinata più bella ed invidiata del mondo, a Piazza di Spagna. D'Acuti in gran spolvero con il suo telefono (menomale che non ci sono più i rullini da far sviluppare sennò andava fallito). E poi ancora su Via del Babuino, ancora Piazza del Popolo ed infine Piazza della Libertà.

Ultima foto del gruppetto con gli striscioni spiegati e poi qualcuno a casa e qualcuno a proseguire in vista della faticosissima Tre Comuni in programma tra due settimane. La musica di Rocky accompagnava la corsetta solitaria del Presidente verso casa... Buon compleanno S.S. Lazio! Buon compleanno S.S. Lazio Atletica Leggera. 117 anni di puro amore e di tanta felicità.