Coerentemente con l'impegno continuo della SS Lazio Atletica Leggera ASD di offrire i migliori servizi ai propri atleti registrati, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

2018 DivisaUfficiale

TESSERAMENTI 2018

È aperta la campagna tesseramenti con la S.S. Lazio Atletica Leggera 2018!

Nuovo o Rinnovo  € 90.00
   
 Pagamento:  Bonifico: IBAN IT93D0503403256000000901900 
 Causale:  Tesseramento 2018 Nome Cognome
 Beneficiario  S.S. Lazio Atletica Leggera
  • 1° TESSERAMENTO
  • Riservato ai nuovi tesserati ed a chi nel 2017 non era tesserato con altre società
  • € 90
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • Tasse FIDAL incluse
  • ISCRIVITI
  • RINNOVO ANNUALE
  • Riservato a chi nel 2017 era già tesserato con la S.S. Lazio Atletica Leggera
  • € 90
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • Tasse FIDAL incluse
  • ISCRIVITI
  • TRASFERIMENTI
  • Riservato a chi nel corso del 2017 era già tesserato con altre società
  • € 90 *
  • La quota comprende il tesseramento FIDAL per il 2018 ed il completino ufficiale Macron "aquila stilizzata" realizzato in partnership con la S.S. Lazio
  • * oltre la tassa FIDAL di trasferimento
  • ISCRIVITI

Hai già cominciato degli esercizi regolari? Vuoi aggiungere un po' di corsa alla tua routine?

Sei pronto a correre se hai trascorso almeno due settimane a camminare o fare un'altra forma di esercizio fisico (come usare una bici o andare in palestra) regolarmente - circa 30 minuti al giorno, tre o quattro giorni per settimana.

Inizia il tuo run/walk. Se da un lato sei tentato di uscire e cominciare a correre quanto più velocemente possibile per quanto tempo riesci, in ultima analisi potrai correre più a lungo, sentirti più forte ed evitare sgradevoli infortuni se cominci aggiungendo brevi tratti di corsa alle tue camminate regolari ed aumentando gradualmente la quantità di tempo che si spende nella fase running. Quando si inizia, in un allenamento di un'ora, il raporto run/walk dovrebbe essere sempre 2:1.

Si inizierà solitamente aggiungendo un minuto di corsa  ogni quattro minuti di camminata e gradualmente si aumenterà il tempo di running in modo da raggiungere il ratio suddetto di 2:1 in favore della corsa.

Attenzione ai terribili "eccessi". L'obiettivo principale è quello di adattare il corpo e l'organismo al running senza farsi male. Andare troppo in fretta, prima che l'organismo sia pronto, è una delle cause più comuni di lesioni come la sindrome da stress tibiale, quella della bandelletta o infiammazioni al ginocchio, che colpiscono molti principianti. È possibile rimanere senza infortuni incrementando gradualmente il tempo trascorso a piedi e correndo, aumentando non più del 10 per cento da settimana a settimana. 

Lascia che il corpo sia il tuo boss. Alcuni dolori muscolari - soprattutto nei quadricipiti e nei polpacci - arrivano ogni volta che stai spingendo il corpo più lontano o più veloce di quanto sia abituato ad andare. Ma ci sono alcuni dolori che non dovresti ignorare. Eventuali dolori o dolori acuti che persistono o peggiorano quando si cammina, si corre o si svolge anche la normale attività quotidiana, sono segnali per riposare almeno tre giorni o magari farsi pure vedere da un medico. Inoltre, attenzione a qualsiasi dolore che si trova su un lato del corpo, ma non l'altro. Potrebbe essere necessario iniziare a parlare con il tuo medico generico, ma è meglio vedere fin da subito un medico sportivo o un ortopedico ove dovesse persistere il problema.

Vai in negozio. Non hai bisogno di un sacco di apparecchiature fantasiose per iniziare a correre, ma un nuovo paio di scarpe non è negoziabile. Le scarpe usurate sono una causa principale di lesioni e spesso usura e rottura non sono visibili ad occhio nudo. Vai a un negozio specializzato in running (evita le grandi catene) dove possono aiutarti a trovare la scarpa giusta che offre il supporto necessario per i tuoi piedi, facendoti un test gratuito dell'appoggio. Non comprare per moda o prezzo; i soldi che spendi ti ritorneranno sotto forma di centinaia di km confortevoli e senza dolore. Sostituisci le scarpe ogni 500 a 800km. Mentre sei lì, compra anche qualche capo di tessuto tecnico che allontanano l'umidità dalla pelle.

Trova il percorso giusto per te. Se si inizia sul tapis-roulant, sulla strada, nei boschi o su un sentiero, la cosa più importante quando si inizia a correre è trovare un percorso sicuro che ti faccia sentire a tuo agio. Mentre non c'è nulla di più conveniente che uscire dalla porta di casa e andare in giro per il quartiere, se non ci si sente sicuri, ci sono altre opzioni. I tapis-roulant offrono un'alternativa imbottita e più elastica al pavimento stradale e permettono di svolgere l'allenamento in tutte le condizioni meteorologiche possibili. Le piste sono luoghi ideali per correre i primi passi, dal momento che sono piatte, senza traffico e la distanza è correttamente misurata. Le piste sono di 400 metri, quindi quattro giri sono equivalenti a un miglio praticamente. Molte piste chiedono però il tesseramento federale ad una associazione sportiva per aprirti le porte.

Allena il tuo cervello. Dopo poche settimane, comincerai a credere che l'intera idea di un esercizio fisico non sia un mito. Ma, all'inizio, può essere difficile uscire dalla porta. E basandoti solo sulla forza di volontà, non funzionerà. Fai un piano di allenamento. Ascolta una certa musica, scegli il tempo più conveniente per lavorare e scegli qualche "ricompensa" che ti darà motivazione per uscire e andare. Compila un piano e appendilo dove più ti sarà visibile. Se il momento migliore per correre è la mattina, assicurati di avere un mix di musica energizzante da ascoltare e una doccia calda e rilassante da fare dopo che avrai finito. Crea una routine pre-corsa per stimolare il tuo corpo e la tua mente suggerendogli che è il momento di andare e ripetila ogni volta che vai. Cerca di uscire sempre allo stesso momento della giornata. Metti il completo da running vicino al letto. Metti la stessa musica di allenamento prima di uscire. Subito dopo l'allenamento, concediti qualcosa di veramente divertente, una doccia calda e un frullato, in modo che il tuo cervello associ gli esercizi con una ricompensa immediata.

Rilassati e corri alto. Non devi preoccuparti troppo per la forma, ma ci sono alcuni aggiustamenti che possono rendere la corsa più confortevole. Fai passi brevi. Mantieni i gomiti piegati a circa 90 gradi e tieni le mani rilassate, come se tenessi un pezzo di carta tra il pollice e l'indice. Immaginati di stare alto e retto, guardando dritto all'orizzonte; evita di guardarti i piedi.

Prendi le pause prima che tu ne abbia bisogno. Una volta che sei in corsa, puoi sentirti abbastanza confortevole per saltare le pause di camminata. Ma è importante prendere le pause di camminata prima di sentirti come se ne avessi davvero bisogno. Questo aiuterà a evitare la fatica e ad impedirti di fare troppo e troppo presto. Concedere delle pause ai tuoi piedi ad intervalli regolari programmati, ti consente di garantire che si termini ogni allenamento sentendosi forti.

Mantenere le calorie in equilibrio. Una volta che si inizia a correre, è importante mangiare per rimanere energizzati tenendo a distanza quegli extra che ti fanno sentire lento e che ti fanno trascinare. A ogni pasto, circa la metà delle calorie dovrebbe provenire da carboidrati sani e complessi come frutta, verdura e cereali integrali. Circa un quarto delle calorie dovrebbe provenire da grassi insaturi, come avocado, noci, semi e olio d'oliva. E il resto delle calorie dovrebbe provenire da fonti di proteine ​​magre, come la soia, il pesce, il pollame magro, le uova e i fagioli.

Essere paziente. Molti dei cambiamenti positivi che si verificano quando si avvia l'esercizio non saranno visibili allo specchio o sulla bilancia. La perdita di peso verrà se sei coerente, ma ci vuole tempo per condizionare i muscoli, i legamenti e i tendini. Il corpo crea più capillari (i piccoli vasi sanguigni che trasferiscono ossigeno e prodotti di scarto dentro e fuori dalle cellule), più mitocondri (le strutture produttrici di energia nelle cellule) e più enzimi che aiutano il corpo a utilizzare il grasso come combustibile. Inoltre, ogni volta che il piede colpisce il suolo, stimola la crescita ossea, in modo che le ossa diventino più forti e più dense. Quando non sei paziente, rischi di srtafare e di infortunarti.

Seri pronto? VIENI A CORRERE!!!

FAQ - TESSERAMENTO

Assolutamente NO!!! Chiunque può tesserarsi con la Lazio Atletica. Non ci sono parametri di alcun genere. L'unica condizione è amare questi colori ed amare lo sport! Poi, non fa alcuna differenza andare a 3 al km o a 6 al km.

Ogni società di atletica è affiliata da una federazione di riferimento, nel nostro caso la FIDAL. E può scegliere se affiliarsi anche ad un EPS (Ente di Promozione Sportiva). Questo ad esempio accade quando appunto un atleta vuole fare determinate gare con una società (ad esempio una maratona) ed altre determinate gare con un'altra società (ad esemio gare di corsa in montagna). In questo caso è ammissibile il doppio tesseramento, che rimane a libero arbitrio dell'atleta. In ogni caso, non si può essere tessearti a due o più società sportive per la stessa federazione. Cioè, puoi stare con una società per la FIDAL e con un'altra società per un EPS, ma non puoi avere il tesseramento a due società diverse sotto FIDAL.

Assolutamente no, da noi sono benvenute tutte le categorie, dai bambini che potranno iniziare a fare atletica leggera in pista, ai centenari che potranno fare anche il podismo oltre alle gare in pista.

Non ci sono problemi. Sia se pratichi atletica leggera in pista che podismo stradale, potrai liberamente allenarti dove e con chi ritieni più opportuno, anche insieme ad amici tesserati con altre società, per poi tranquillamente venire a gareggiare con i nostri colori e partecipare anche a tutte le iniziative sociali della Lazio Atletica

Si, senza alcun problema. Calcio ed atletica leggera sono due discipline ben distinte. Abbiamo tra i nostri tesserati dei tifosi di altre squadre anche se, come è facilmente immaginabile, la maggior parte dei nostri atleti è di fede LAZIALE.

FAQ - TROFEO SOCIALE

Da oggi è già possibile iscriversi alle gare di Trofeo Sociale utilizzando la nostra procedura online, oppure scrivendo una email a: iscrizionigare@sslazioatletica.org. Identica procedura per alcune gare, non inserite nel calendario, ma di larga partecipazione. Mentre per gare fuori, o per gare in cui non è prevista la partecipazione societaria, l'iscrizione sarà sempre individuale. Così come individuale dovrà essere l'iscrizione per eventi di rilevanza nazionale (come la RomaOstia o la Maratona di Roma).

No. Sarà un calendario sostanzialmente modificabile durante il corso della stagione. Alcune gare verranno aggiunte in corso d'opera per arrivare ad un massimo di 27-30 eventi a stagione agonistica.

Non è possibile. L'importo verrà automaticamente accreditato a ciascun atleta ed il premio complessivo potrà essere utilizzato a partire dal tesseramento per l'anno successivo. Gli stessi premi non entrano purtroppo nelle disponibilità della nostra società da subito che anche per questa ragione non può farsi carico di anticipare alcun importo.

Per le gare ordinarie la tassa va pagata direttamente il giorno di gara nelle mani del nostro responsabile master. Alcune gare, come la RomaOstia, la Maratona di Roma o simili, andranno pagate personalmente direttamente all'organizzatore, al momento dell'iscrizione.

FAQ - SITO WEB

Le credenziali verranno inviate a tutti gli atleti non appena sarà stato inserito tutto il database sul sito. E da quel momento alcune aree saranno visibili solo ai nostri tesserati.

No. Preferiamo mantenere come foto profilo quella che è registrata alla FIDAL e che sta sul vostro tesserino federale.

Però in futuro sarà possibile inserire alcune foto personali di vostro gradimento che completeranno il vostro profilo sul nostro sito web.

SEI IL BENVENUTO!!!
Il sito di una società sportiva si basa SOLO ed UNICAMENTE sull'apporto colaborativo di TUTTI i suoi tesserati.

Ti chiediamo di seguire queste semplici regole:

  • Allega SEMPRE almeno UNA foto ORIZZONTALE. Non pubblichiamo articoli SENZA foto (non chiederci di trovarla noi... siamo atleti tesserati come te, non siamo una redazione)
  • Scrivi ALMENO 50 righe. Articoli di 3-4 righe non sono articoli.
  • Dai un TAGLIO stile RACCONTO. Non siamo una testata giornalistica, quindi non ci servono articoli prettamente di cronaca. L'articolo degli atleti deve essere il racconto coi propri occhi della giornata di gara, andando sicuramente a commentare il fatto tecnico, valutando l'organizzazione, esprimendo un parere sul percorso, ma sopratutto deve risucire a far vivere a chi non c'era la sensazione di essere partecipe, ed a chi c'era la sensazione di ritrovarsi in quel racconto. Gli aneddoti simpatici del pre e post gara sono sicuramente le parti migliori.
  • MAI concentrarsi su se stessi. Non scrivere "io, io, io...". Sicuramente deve essere il racconto della TUA esperienza di quella giornata, di quella gara, ma non deve essere una autobiografia.

TI ASPETTIAMO!!!